Workflow Seo ideale: tutti i passaggi.

workflow seo ideale it school

Workflow Seo ideale: tutti i passaggi.

Se ne parla nel volume “L’arte della SEO” edito da Hoepli, in cui sono contenute le tecniche e i principi per farsi trovare sui motori di ricerca. In questo articolo riprenderemo il i punti per la costruzione di un workflow Seo ideale, in caso di restyling o creazione di un nuovo sito.

Il primo passo consiste nel preparare il progetto con il gestore del sito, definendo obiettivi, esigenze, vincoli. Quindi si passa alla richiesta di accesso alla Google Search Console, a Google Analytics e ai vari strumenti di monitoraggio. Nel caso siano assenti, si procede alla loro configurazione.

La definizione di una strategia Seo.

La definizione di una buona strategia Seo passa prima di tutto attraverso un’accurata analisi dello stato attuale del sito e del mercato di riferimento. Una volta partite le attività, queste interesseranno due cantieri principali:

  1. uno tecnico/tecnologico (stabilendo la fattibilità di quanto suggerito)
  2. uno di studio, con la valutazione dell’architettura del sito e dei contenuti

Worflow Seo ideale: dallo sviluppo alla messa online di un sito.

Grafica, struttura e tecnologia del sito dovranno essere definite e approvate, prima di passare alla fare operativa vera e propria. Dopo che si ha l’approvazione della struttura, verranno sviluppati i wireframe e i mockup che dovranno seguire alcune linee guida. Parallelamente il SEO si occuperà della creazione di tutti gli elementi SEO di base:

  • URL
  • meta tag
  • titoli in pagina

La fase successiva riguarda lo sviluppo del sito, definendo anche il momento in cui i lavori di sviluppo si considereranno conclusi, dopo i quali si effettueranno i check e i dovuti controlli.

Tra le attività Seo da espletare in questa fase ci sono:

  • la verifica della correttezza dei codici di tracciamento delle visite;
  • il controllo degli URL degli annunci delle campagne a pagamento affinché siano adattati al nuovo sito;
  • la gestione della migrazione, con la creazione delle regole di redirezione 301 per trasferire il valore dai vecchi url ai nuovi;
  • i check post pubblicazione per verificare che la migrazione dal nuovo al vecchio sito sia andata a buon fine;
  • il monitoraggio costante delle performance del sito con individuazione di nuove aree di miglioramento.


ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish