Anche su Whatsapp arriva la pubblicità

whatsapp it school

Anche su Whatsapp arriva la pubblicità

Arrivano novità importanti su Whatsapp, la piattaforma messaggistica più diffusa al mondo: dal primo trimestre del 2019, infatti, verranno inseriti dei banner pubblicitari utili alle aziende per presentare e promuovere i propri prodotti.

Una notizia anticipata dal Wall Street Journal e confermata successivamente da Luca Colombo, direttore di Facebook Italia, durante l’EY Digital Summit (un evento dedicato ai grandi cambiamenti tecnologici del nostro Paese) di Capri.

Facebook, l’azienda che controlla Whatsapp e Instagram, quindi avrebbe deciso di rendere profittevole l’app. È bene precisare però che le inserzioni saranno limitate agli stati e alle stories e non coinvolgeranno le chat private tra i vari utenti.

Le potenzialità di Whatsapp sono incredibili, pertanto, è impossibile per le aziende lasciarsi sfuggire un’occasione del genere. Mark Zuckerberg è stato bravo a capirlo e, prendendo spunto da quanto fatto con le Instagram Stories, ha deciso di introdurre questa nuova novità.

Niente pubblicità invasiva, spam fastidioso e martellante però, azioni che potrebbero far diminuire l’interesse degli utenti per il sistema di messaggistica istantanea.

Un’ulteriore conferma arriva dall’introduzione della scrittura relativa alla pubblicità nella versione beta di Whatsapp per Android.

Durante l’importante evento, poi, Colombo ha snocciolato alcune cifre importanti in merito ai tre social network del gruppo: Facebook vanta 2,2 miliardi di utenti al mese e 300 milioni di stories al giorno, Instagram rispettivamente 1 miliardo e 400 milioni e Whatspp 1,5 miliardi e 450 milioni. Nel nostro Paese, invece, Facebook conta 31 milioni di utenti al mese e 25 milioni al giorno (di cui 24 milioni dallo smartphone) e ha un andamento “stabile”, mentre Instagram “sta crescendo” e conta 14 milioni di utenti al mese.



ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish